CHI SIAMO

Elenco dei partner

CO-EVOLVE consists of a balanced consortium and working team, both in terms of geographical coverage and type of entity. It gathers 12 institutional, operational and scientific partners from 5 EU countries, plus an international partner (UNEP/MAP PAP/RAC), a network of Peripheral Maritime Regions (CPMR-IMC) and 6 Associated Partners. Partners are mixed within Studying (M1) and Testing (M2) phases and according to the project’s objectives. The nature of the partnership will ensure the maximum impact of the project’s activities at all levels, in line with their skills, experience and institutional role.

 

 

Lead Partner - Region of East Macedonia and Thrace (REMTH)

Descrizione dell'ente

La Regione dell'East Macedonia e della Tracia (REMTH) è una delle 13 regioni della Grecia. La Regione si trova a nord-est del paese, si compone di 5 unità regionali: Kavala, Drama, Xanthi, Rodopi e Evros, e comprende un’importante linea di costa e due isole ,Taso e Samotracia. REMTH è un'autorità pubblica regionale coinvolta in molteplici programmi interregionali, transfrontalieri, transnazionali e settoriali allo scopo, da un lato di trarre beneficio dalla cooperazione e collaborazione con altre realtà europee e con delle “buone pratiche” e, dall'altro, di acquisire competenze moderne e di incorporare metodi innovativi all’interno delle proprie funzioni amministrative. La partecipazione e l’implementazione di questi programmi è resa possibile con il sostegno del Fondo di sviluppo regionale della Macedonia orientale e della Tracia (RDF-REMTH).

Ruolo nel progetto

REMTH è il partner principale del progetto Co-Evolve e, come tale, è responsabile dell’implementazione generale del progetto sia per quanto riguarda le strutture che per quanto riguarda i manuali di gestione del programma. REMTH assicura il regolare coordinamento della partnership nell'ambito dei risultati del progetto e assiste il consorzio in tutti i processi amministrativi. Inoltre, essendo coordinatore, REMTH  garantisce  che le spese presentate dai partner del progetto per sostenere l’attuazione delle attività corrispondano alle attività concordate all’interno del consorzio. Infine, REMTH è responsabile dell’invio di tutta la documentazione necessaria, come ad esempio gli output di progetto, alle autorità del programma e trasferisce i contributi del FESR ai partners.

PP3 - REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Descrizione dell'ente

La Regione Emilia-Romagna (RER), insieme alle Autorità nazionali, ha competenza territoriale e istituzionale in materia di gestione ambientale e protezione del suolo e della costa ed esercita tale competenza attraverso la Direzione generale per l'assistenza territoriale e ambientale. RER ha partecipato a 34 progetti come Lead partner e in oltre 100 progetti come partner di progetto. La direzione generale è stata coinvolta in diversi progetti dell'UE su questioni costiere, tra cui i più rilevanti sono: BEACHMED-e, COASTANCE, COASTGAP, MAREMED e SHAPE.

Ruolo nel progetto

La Regione Emilia-Romagna è responsabile del coordinamento del WP4 (test) per la preparazione e l'implementazione delle azioni pilota alla scala locale. Gli output finali del WP4 saranno elementi chiave per la formulazione dei piani di trasferibilità previsti nel WP5. RER è anche coinvolto nelle attività di comunicazione (WP2), di analisi (WP3) e trasferimento di conoscenze e competenze (WP5).

Contact

Roberto Montanari

Page web

http://regione.emilia-romagna.it/

PP6 - Po Delta Park Veneto Region

Description of the entity

To be developed

Role in the project

To be developed

Contact

Sara Bianchi

Website

http://www.parcodeltapo.org/index.php/en/

PP9 - Public Institution for Coordination and Development of Split Dalmatia County (RERA S.D.)

Description of the entity

To be developed

Role in the project

To be developed

Contact

Jelena Petrov

Website 

http://www.rera.hr/

PP1 - CONFERENZA DELLE REGIONI EUROPEE MARITTIME PERIFERICHE (CRPM)

Descrizione dell'ente

La Commissione Intermediterranea della CPMR (IMC) è stata creata in Andalusia nel 1990 e riunisce circa 40 Regioni di 9 diversi stati membri dell'UE e altri paesi (Albania, Cipro, Francia, Grecia, Italia, Malta, Marocco, Spagna e Tunisia) con lo scopo di esprimere gli interessi condivisi delle regioni mediterranee in importanti negoziati europei. CRPM si focalizza sullo sviluppo del dialogo e della cooperazione territoriale nell’area euro mediterranea, concentrando le sue energie su ambiti specifici quali: trasporti, politica marittima integrata, coesione economica e sociale, acqua ed energia.

Ruolo nel progetto

In qualità di leader del WP2 (Comunicazione), CPMR sarà principalmente responsabile del coordinamento delle attività di comunicazione, tra cui l'elaborazione di materiale promozionale (brochure, schede informative, newsletter, video, ecc.), alimentazione della piattaforma web MED, identificazione e collaborazione con i principali stakeholders attraverso una mappatura del pubblico target (SHERPA) e una assidua interazione con la comunità tematica MED 3.1 sul turismo sostenibile. L'IMC monitorerà anche le attività di studio e di test (WP3 e WP4) per seguire da vicino i risultati del progetto ed essere in grado di tradurli in un linguaggio facilmente comprensibile. Essendo una rete di oltre 40 regioni del Mediterraneo e avendo una Task Force dedicata al turismo sostenibile e culturale, l'IMC avrà un ruolo importante nel trasferimento delle conoscenze acquisite durante le attività di progetto.

Contact

Davide Strangis, Emmanuel Maniscalco & Flora Leroy

Page web

http://cpmr.org/

PP4 - PROGRAMMA DELLE AZIONI PRIORITARIE - CENTRO DI ATTIVITÀ REGIONALE (PAP / RAC)

Descrizione dell'ente

Il Programma delle Azioni Prioritarie - Centro di attività regionale (PAP / RAC) è stato istituito a Spalato nel 1978 come componente dell'UNEP / MAP. Il suo mandato è quello di fornire assistenza tecnica ai paesi mediterranei nell'attuazione della Convenzione di Barcellona, ed in particolare del Protocollo sulla gestione integrate delle aree di costa (ICZM). Il Centro è orientato alla realizzazione di attività che contribuiscono allo sviluppo sostenibile delle zone costiere e al rafforzamento delle capacità per la loro attuazione. Inoltre, PAP/RAC ha una grande esperienza anche a livello locale, acquisita attraverso il coordinamento dei progetti CAMP. In tali iniziative PAP/RAC segue gli accordi istituzionali, la partecipazione pubblica, il networking, gli strumenti, la formazione e l'e-learning.

Ruolo nel progetto

PAP/RAC è il partner principale del WP5 "Trasferimento". Il suo ruolo è quello di coordinare questo WP con l'obiettivo di preparare il piano di trasferibilità nelle aree pilota e su scala regionale, nonché di preparare il piano di trasferibilità su scala mediterranea. PAP/RAC è anche coinvolto nelle attività di comunicazione del WP2  nell'organizzazione della Giornata della Costa Mediterranea che si svolgerà nel Settembre 2018 a Spalato. Nel WP3 – focalizzato sull’analisi dell’area di progetto- ha il ruolo di Task Leader per i 3.12 Fattori abilitanti su scala mediterranea: Governance - aspetti legali, amministrativi e finanziari, e per la 3.13 Sintesi di fattori abilitanti per la coevoluzione su scala mediterranea. Nel WP4  PAP / RAC ha il compito di organizzare due corsi di formazione per facilitare l'attuazione delle azioni pilota.

PP7 - DUBROVNIK NERETVA AGENZIA DI SVILUPPO REGIONALE (DUNEA)

Descrizione dell'ente

L’agenzia di sviluppo regionale del Dubrovnik Neretva (DUNEA) è stata fondata per iniziativa della Contea di Dubrovnik-Neretva con un ruolo fondamentale nel raggiungimento di uno sviluppo sostenibile della Contea, nonché per migliorare e coordinare le attività di sviluppo esistenti in conformità con le esigenze della Regione, i requisiti nazionali e i requisiti dell'UE. DUNEA impiega attualmente 15 membri dello staff specializzati nella gestione di progetti e nel coordinamento delle strategie di sviluppo.  Il pool di risorse umane comprende prevalentemente competenze negli ambiti di: economia, turismo, gestione costiera e ambientale, agricoltura, ICT, , ecc.

Ruolo nel progetto

Nel progetto CO-EVOLVE DUNEA rappresenta e coordina l'area pilota 7: Delta del fiume Neretva. In qualità di partner del progetto, DUNEA fornisce supporto per l'intera durata del progetto a tutti i coordinatori dei WP nello svolgimento delle diverse attività, garantendo il rispetto delle scadenze concordate e partecipando alla stesura delle relazioni e  supportando le attività di comunicazione e di disseminazione del progetto. L'attività principale di DUNEA consiste nell’attuazione del piano di gestione integrato per Dubrovnik  e Delta del fiume Neretva.

Contact

Iva Pozniak

Page web

http://www.dunea.hr/en/

PP10 – UNIVERSITA’ IUAV DI VENEZIA

Descrizione dell'ente

Iuav è un'università "a tema" che si concentra totalmente sul design. La sua missione è l'insegnamento e la ricerca in ambito di: architettura, pianificazione urbana e regionale, paesaggio, design, trasporti e mobilità, conservazione del patrimonio culturale, cambiamenti climatici. L'obiettivo principale del Dipartimento di progettazione e pianificazione in ambienti complessi è lo studio e l'esame di questioni relative alla gestione delle trasformazioni in ambienti urbani, costieri e marini. I principali campi di ricerca del gruppo di lavoro coordinato dal Prof. Musco e Dr. Gissi sono la pianificazione urbana e il concetto di sostenibilità, i cambiamenti climatici e le strategie di adattamento/mitigazione, la pianificazione dello spazio terrestre e marino, l’utilizzo di un approccio ecosystem-based nella pianificazione.

Ruolo nel progetto

L'Università Iuav di Venezia è responsabile dell'analisi dei fattori abilitanti per la coevoluzione su scala mediterranea, con particolare attenzione ai settori dei trasporti e dell'accessibilità. Inoltre, Iuav è responsabile dello sviluppo di piani strategici orientati al turismo su aree pilota e dell'identificazione di azioni pilota strategiche che adottino un approccio ecosystem-based.

Contact

Francesco Musco

Page web

http://www.iuav.it/ENGLISH/

PP2 - UNIVERSITÀ DI THESSALY

Descrizione dell'ente

L'Università della Tessaglia (UTH) è impegnata in questioni relative alla dimensione ambientale della pianificazione territoriale, al rapporto tra politica ambientale e pianificazione territoriale, pianificazione degli ecosistemi umani e naturali in generale e sviluppo e pianificazione sostenibili a livello nazionale, mediterraneo ed europeo . UTH ha partecipato, inoltre, a numerosi programmi di ricerca sia greci che europei ed ha fornito assistenza in molte regioni della Grecia, dell'Europa e anche nei paesi del Mediterraneo e in via di sviluppo attraverso attività dimostrative e di consulenza. La lunga esperienza e pratica acquisita in questioni relative al Mar Mediterraneo ha permesso ad UTH di estendere le attività del Laboratorio di Ambiente e Pianificazione Spaziale. Il lavoro di ricerca dell’Unità coinvolta nel progetto Co-Evolve si concentra prevalentemente sulla pianificazione dello spazio marittimo, la governance, lo sviluppo territoriale e gli scenari per le macroregioni europee con un'enfasi sull’area del Mediterraneo.

Ruolo nel progetto

L'Università della Tessaglia all’interno del progetto Co-Evolve è coinvolta in una vasta gamma di attività. Nell'ambito della fase di studio, contribuirà in modo sostanziale all'identificazione, all'analisi e alla classificazione delle principali minacce alla coevoluzione nelle aree turistiche della costa mediterranea, fornendo rapporti sullo stato dell'arte concreti che tengano conto delle tendenze future e cambiamenti naturali e antropogenici nell'area di studio. Per quanto riguarda l'implementazione del progetto (test), l'UTH contribuirà al progetto stabilendo un approccio metodologico comune e elaborando un modello concettuale per valutare il livello di sviluppo sostenibile del turismo nel Mediterraneo, costruito sulla ricerca esistente e in termini di quattro dimensioni di sostenibilità: ambiente, società, economia e governance. In questo contesto, verrà sviluppato un sistema di indicatori multilivello (Tourism Sustainability Toolkit) al fine di valutare e confrontare la sostenibilità delle destinazioni turistiche. Verranno sviluppati metodi e strategie di adattamento per ciascuna area pilota in base alle diverse esigenze e caratteristiche identificate durante le analisi "studio".

Contact

Harry Coccossis

Page Web

http://www.uth.gr/en/

PP5 - FONDAZIONE VALENCIAPORT

Descrizione dell'ente

La Fondazione Valenciaport per la ricerca, la promozione e gli studi commerciali della regione valenciana (Fundación Valenciaport di seguito) è stata concepita per espandere ulteriormente la portata della comunità dei porti logistici fungendo da centro di eccellenza per la ricerca, la formazione e la cooperazione. Essa è stata istituita come iniziativa dell’Autorità Portuale di Valencia (PAV), in collaborazione con varie altre associazioni, aziende e istituzioni.

Ruolo nel progetto

La Fondazione Valenciaport è leader della quarta area pilota del progetto, che si focalizza sulla realizzazione di  un ECO strumento -porto / città che mira a ridurre gli impatti ambientali delle chiamate delle navi e a sviluppare un modello per misurare l'impatto economico del turismo crocieristico nella città di Valencia e nelle sue aree circostanti. La Fondazione Valenciaport contribuirà alle seguenti attività del progetto: (i)  analisi delle minacce alla coevoluzione su scala mediterranea - valutazione delle interazione tra usi marittimi e terrestri; (ii) analisi dei fattori abilitanti per la coevoluzione alla scala mediterranea - protezione degli ecosistemi, trasporti e accessibilità e governance, legale, amministrativo e finanziario.

PP8 - DIPARTIMENTO DI HÉRAULT

Descrizione dell'ente

Il Dipartimento di Herault è un'autorità NUTS III che possiede molte competenze in diversi ambiti: sociale, educazione, sviluppo del territorio (strade, porti ...), turismo, agricoltura, ambiente ... Da oltre 15 anni, il Dipartimento di Herault partecipa a molti Progetti europei, in particolare per la protezione delle acque e delle coste (WaterCore, WaterLoss, Beachmed-e, Coastance, CoastGap ...).

Ruolo nel progetto

Il Dipartimento di Herault è responsabile per:

1. La realizzazione dell’attività 3.10 del WP3 “Analisi dei fattori abilitanti per la coevoluzione - scala mediterranea: approvvigionamento idrico e depurazione";

2. L'attuazione delle azioni pilota nell'area pilota 5a e 5b, localizzate in Herault, sotto il coordinamento del leader del WP4.

 

Il dipartimento di Herault è anche coinvolto in molte altre attività del progetto Co-Evolve.

 

PP11 - CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE - ISTITUTO DI SCIENZE MARINE (CNR-ISMAR)

Descrizione dell'ente

ISMAR è l'Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e la più grande istituzione italiana dedicata allo sviluppo scientifico nelle scienze oceaniche. ISMAR è leader nazionale nella ricerca marina e si sta attualmente concentrando sugli aspetti di policy legati alla scienza (crescita blu, MSP, ICZM, strategia marina, ecc.), e su come la fornitura di metodi e risultati scientifici possano supoprtare i decisori politici. 

Ruolo nel progetto

Nel progetto CO-EVOLVE, ISMAR ha il compito di coordinare il Work Package 3 relativo allo studoi dell’area di progetto, guidando l'analisi delle principali minacce e dei fattori abilitanti per uno sviluppo turistico costiero sostenibile basato sull'ecosistema su scala MED e Area pilota, verso un MED strategico pianificazione sostenibile del turismo. Inoltre, l'Istituto ha un ruolo importante sia come responsabile delle attività sia come supporto in altri WP tecnici (WP4 e WP5) e partecipa dinamicamente alle attività di gestione e comunicazione del WP1 e del WP2.